Giuseppe Bruni

Giuseppe Bruni, Musicista, Compositore e Autore umbro, è nato il   25-02-1965.

All’età di sei anni si avvicina spontaneamente alla musica iniziando ad arrangiare a mentebrani di autori famosi pur non avendo nessuna conoscenza musicale. A sette, debutta nei teatri “Mancinelli” di Orvieto e in quello di Chiusi riscuotendo successo per le particolari doti musicali.

Durante il periodo adolescenziale si apre a varie esperienze musicali (come tastierista, pianista, clarinettista, corista, arrangiatore) poi, iscrivendosi al Conservatorio, si diplomerà prima in Violino e, come privatista, in Composizione.

In qualità di VIOLINISTA, ha svolto attività concertistica sia come solista che come orchestrale.
E’ stato esecutore anche di molta musica contemporanea, suonando in formazioni da camera o eseguendo in prima assoluta brani composti per Violino solo.
Ha  effettuato delle registrazioni radiofoniche (suonando in diretta RAI dagli studi di via Asiago in Roma) e televisive (per il circuito RAI regionale).
Sia come solista che come orchestrale ha avuto modo di suonare in vari luoghi umbri, tra cui :

  • il teatro “Morlacchi” di Perugia,
  • il “Teatro Nuovo” di Spoleto,
  • il teatro “Caio Melisso” di  Spoleto,
  • il teatro “Mancinelli” di Orvieto,
  • il “Teatro Comunale” di Gubbio,
  • il “Cinema-Teatro” di Terni,
  • l’Università per Stranieri di Perugia,
  • l’Oratorio di Sant’Agostino di Perugia,
  • la Basilica Inferiore di San Francesco in Assisi,
  • etc…

Fuori regione, vanno ricordati i concerti di musica contemporanea svolti presso :

  • il “Teatro Ghione” di Roma
  • il “Goethe-Istitute” di Roma  (“Musica Verticale”)
  • il CIPAM  di Arezzo

A Montepulciano ebbe modo di eseguire dei brani per Violino solo da lui  composti alla presenza  di  H.W. HENZE

In modo particolare va ricordata, nel 1982,  la partecipazione come violinista al progetto “OPERA  PRIMA” svoltosi presso le “Sale Apollinee” del Teatro “La Fenice” di Venezia, in cui erano presenti tra il pubblico numerosi musicisti di fama internazionale  (F. Donatoni,  S. Sciarrino,  A. Clementi,  S. Bussotti, A. Vendramelli,  M. Damerini, G. Mönch, C. Scarponi, G. Taverna  e tanti altri ancora). Dopo il concerto, al sottoscritto  fu offerto dal  direttore d’orchestra  M° G. Taverna il posto come 1° violino di fila nell’Orchestra dei “Pomeriggi Musicali” di Milano, senza bisogno di audizione.

***Dalla fine degli anni ottanta, ha diminuito sempre più le sue presenze in pubblico arrivando a sospendere totalmente, per il momento, la sua attività  violinistica.

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Comments are closed.